Sostanzialmente ciò che da sempre facciamo per il marketing non dobbiamo fare altro che farlo per ciò che è virtuale: analizzare la situazione di fatto:

L’ Analisi

  • Qual è il comportamento online dell’azienda
  • Se l’azienda ha dei canali social
  • Quali sono e come li usa
  • Se c’è una persona che si occupa della loro gestione

Il  target di riferimento

  • A chi parliamo
  • Abbiamo un solo tipo di target
  • ulteriori o diversi target desiderati

Gli obiettivi

È impossibile raggiungere un obiettivo se non si sa qual è. È necessario quindi definire gli obiettivi di comunicazione. Dal punto di vista strategico farsi conoscere, stimolare l’interesse, spingere gli acquisti sono obiettivi diversi anche se strettamente connessi.

  • sarà importante analizzare lo stato della comunicazione  dell’azienda
  • analizzare se l’azienda deve ancora farsi conoscere
  • Stabilire quanta è la necessità di  aumentare le visite sul sito
  • Se vogliamo utilizzare il social per aumentare il fatturato
  • Se esiste un e commerce stabilire se c’è la necessità di incrementare le vendite
UNA VOLTA DEFINITI TARGET E OBIETTIVI BISOGNA SCEGLIERE I CANALI DA UTILIZZARE E CAPIRE  COME FARLO.

 

 

 

alcuni numeri

FACEBOOK

  • è il social più rilevante, con 1,7 miliardi di utenti attivi
  • attraverso i contenuti mette in relazione il brand e le persone
  • attenzione alla tecnologia: costanti aggiornamenti e nuove features
  • tutti i nuovi formati sono premiati dall’algoritmo

ISTAGRAMM

  • 500m di utenti attivi nel 2016
  • 95m di contenuti al giorno
  • acquisito da fb nel 2012, grande attenzione a innovazione e tecnologia
  • vende spazi adv, si attivano attraverso la gestione inserzioni di ig
  • ricerca tramite hashtag

TWITTER

  • consigliabile se  se l’azienda fa tanti eventi
  • consigliabile se l’azienda genera molte 
conversazioni in tempo reale
  •  non ha senso se usato come una copia dell’account fb
  •  meglio concentrare le energie su canali più efficaci

PINTAREST

  • consigliabile se l’azienda si rivolge al mercato U.S.A
  • consigliabile se l’azienda produce o commercializza prodotti adatti ad un target femminile di età compresa tra i 40 e i 60 anni
  • ha poco senso se non si ha la possibilità di creare contenuti in inglese
  • ha poco senso se non si dispone di immagini di ottima qualità

Queste sono solo alcune pillole che qualsiasi utente dovrebbe sapere.Vuoi utilizzare i social per il tuo webmarketing? Rivolgiti a noi!