Essere visibili sia in rete che sul mercato reale.

Quanto siete visibili?
Mercato reale e mercato virtuale
Essere visibili è la prerogativa. Dopo entrano in ballo mille altri fattori molti dei quali dipendono dall’esperienza, dalla capacità, dalla preparazione, dalle risorse umane, dalla qualità dei prodotti o servizi, dalla competitività dei prezzi, dall’ assistenza data al cliente sia prima che in post vendita, e molto altro…
Ma essere visibili è alla base per potersi giocare tutte le carte che il mercato impone.

Non è detto che in una moltitudine di attività dove ognuna sgomitando vuole farsi notare e vuole conquistare la propria fetta di mercato, vi giudicheranno il più affidabile, o il più accattivante, o il migliore in qualità, o il più originale, il più economico, o il più assortito. Non vorrà dire che tutti vorranno i vostri servizi o i vostri prodotti.

Ma di una cosa siamo tutti sicuri: se non vi vedono e  non vi sentono rimarrete senza giudizio. E sapete perché? Perché nessuno sa chi siete. cosa fate, cosa offrite e dove siete.

Esiste, da sempre, un mercato reale, dove tutto si tocca con mano.
Dove il nostro potenziale cliente si ritrova davanti a un’edificio, spesso ad una  vetrina, un luogo dove può toccare, vedere, provare i prodotti offerti. E’ un mercato fatto di insegne, cartelli, pannelli pubblicitari, pubblicità sui manifesti, locandine, volantini, quotidiani e spot, tv e radio. La pubblicità che fa il negozio  dietro l’angolo è solo in piccola scala rispetto a quella che fa la grande catena di distribuzione, ma i mezzi di comunicazione spesso sono i soliti.

Ne esiste uno più giovane, molto più giovane, che si chiama virtuale. E’ quello che gira sul web, sui pc, sui telefonini che sempre di meno sono telefoni e sempre di più ci connettono ad una realtà virtuale.

E’ un mercato fatto si siti web, di email, di banner, di social, di app, di post. La pubblicità che fa il negozio  dietro l’angolo è solo in piccola scala rispetto a quella che fa la grande catena di distribuzione, ma i mezzi di comunicazione spesso sono i soliti. Si. Ci siamo ripetuti. ma non potevamo non farlo. E’ cosi.

Ma attenzione a chiamarla realtà virtuale! Non è una realtà virtuale dove tutto rimane virtuale.  E' una realtà attraverso la quale i prodotti e i servizi e il denaro che ci gira dietro è più reale del mondo reale stesso!

Non ci meravigliamo quando i numeri ci dicono che la percentuale degli acquisti online del  Natale del 2017 ha superato  quella degli acquisti “reali” cioè fatti andando di persona nei centri commerciali o nei negozi di quartiere.

Quindi, non abbiamo ancora mai finito di dire ai nostri clienti quanto sia  indispensabile farsi vedere, farsi trovare nel mercato reale, che già abbiamo iniziato l' ardua opera di convincimento che ancor di più sia indispensabile essere visibili sul mercato virtuale, cioè in rete.

Cliccate e accedete al questionario.
Rispondendo a pochissime domande potreste avere la possibilità di rientrare tra le aziende alle quali gratuitamente faremo una consulenza  proponendo anche un progetto e una pianificazione per adeguare la vostra comunicazione e quindi la visibilità sul mercato e in rete.

Cliccate e accedete al questionario. Rispondendo a pochissime domande potreste avere la possibilità di rientrare tra le aziende alle quali  gratuitamente faremo una consulenza  proponendo anche un progetto e una pianificazione per adeguare la vostra comunicazione e quindi la visibilità sul mercato e in rete.