La mia idea per incentivare gli investimenti in visibilità

Promozione fino a alla fine di ottobre.
Chi investe in webmarketing almeno per il primo anno di esistenza del sito, non paga la parte relativa alla realizzazione del sito istituzionale. Non vuole apparire come omaggio o come sconto. Ma come incentivo per investire

Fare un sito e non curare la sua visibilità in rete è come comprare casa ma non avere la strada per arrivarci

Non tollero più di mettere lavoro e passione nel realizzare e pubblicare un sito web e poi vedere che trattasi dell’ennesimo prodotto abbandonato a se stesso come una pianta a cui non si da acqua né concime.

Voi direte “ma ti pagano quindi di che ti lamenti?”

Dopo 32 anni di professione non si lavora più solo per la soddisfazione economica ma per quella professionale. Si lavorasse solo per la prima saremmo sempre scontenti in due: sarebbe scontento il cliente per il quale spendere è sempre spendere troppo, e noi per i quali i prezzi di vendita sono  sempre troppo bassi.

Quindi, tra la bassa percentuale di chi ha capito come funziona oggigiorno il mercato, è ancora troppo alta la percentuale di imprenditori che da importanza solo ad avere un sito web o un e-commerce, senza capire  l’importanza fondamentale che sta alla base di tutto: il sito deve essere visibile in rete.

  • Il sito deve essere trovato dai motori di ricerca quando un utente ha un bisogno che voi potreste soddisfare
  • il bisogno spesso deve essere creato. Quindi i vostri prodotti e vostri servizi devono andare a stimolare i bisogni degli utenti mentre navigano in rete

Ma ci troviamo spesso di fronte a un muro di gomma: ci viene dato l’incarico di fare un bel sito, passano le ore a decidere sui colori, sui font, sulla grandezza delle pagine o del testo…
Poi non ci danno i contenuti, non ci danno  il materiale fotografico, non ci danno le informazioni che stanno alla base per fare una buona comunicazione.

Ma più che altro non ci danno il budget per fare webmarketing. Aspettano che dal sito arrivino le  entrate  per poi investire.

Ma certo!!! Provate ad aprire una bancarella in cima a un monte che avete raggiunto via aerea perchè non esiste neppure la strada per arrivarci. Poi aspettate di vendere un po’ di merce che avete su quella bancarella in modo che con il ricavato possiate  far realizzare una  strada. Direi che il ragionamento non fa una grinza!.

Ecco. Questo ragionamento è la risposta del “mercato imprenditoriale” con cui combatto dalla mattina alla sera.

A cosa serve ottimizzare i contenuti?
A cosa serve essere presenti sui motori di ricerca?
A cosa serve essere presenti sui social? (Ah già! Giusto! Hanno già il loro profilo Facebook e i loro post del cane e del gatto hanno tanti “mi piace” quindi sono a posto!)

E se qualcuno stesse pensando che questo accada con piccoli imprenditori, o che accada solo con “vecchi” proprietari di negozi, o solo con un target di bassa cultura e bassa informazione… beh! Ci rimarrà male se vi dico che non esiste tipologia di azienda e tipologia di imprenditore esente da questo brutto vizio.

Allora abbiamo  deciso che dato che la soddisfazione economica sta sempre sotto i piedi di tutti… fino al 30 di ottobre terremo in piedi questo esperimento:

Chi investe in webmarketing almeno per il primo anno di esistenza del sito, non paga la parte relativa alla realizzazione del sito istituzionale.

Sarà messa in conto solo la parte e-commerce se il sito ne fosse dotato e solo eventuali funzioni di  prenotazioni online. Praticamente quella parte del sito che consiste quasi sempre nella parte di grafica (la template, il menù eccetera..), la presentazione dell’azienda, la presentazione l’attività, le varie pagine istituzionali, eccetera, non verranno messe in conto.

Ovviamente contratti di manutenzione, e spese vive di acquisto servizi hosting, saranno calcolati, ma non sarà calcolato il sito web istituzionale.

Solitamente questa parte incide poco meno di un  migliaio di euro sulla realizzazione di un sito, ma non vogliamo presentarla come sconto.

Avremmo potuto dire che fino a fine ottobre scontiamo 1.000,00 euro per chi investe nel web e nel webmarketing

Ma non sarebbe corretto in ciò che vogliamo trasmettere. Il nostro non vuole essere uno sconto, ma un incentivo a spendere in ciò che è fondamentale per una buona riuscita mettendo noi per primi in secondo piano l’aspetto del sito stesso.

Per saperne di più non avete che da riempire il form qui sotto.


Acconsento al trattamento dei miei dati, secondo quanto disposto dal regolamento UE 2016/679. Privacy Policy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *